Skip to main content

Dal 22 è già ora di Movement

By 22 Ottobre 2016No Comments

Torinosette | Luca Indemini

Torna puntuale come ogni anno il Movement Torino Music Festival. Grane attesa per il Main Show della notte di Halloween, che porterà al Lingotto Fiere più di 30 dj su 4 palchi, per 12 ore di musica.

In attesa di assistere alle performance di Sven Vath, Pan-Pot Kink, Ilario Alicante, Ben Klock b2b Marcel Dettmann, Derrick May, Jeff Mills e Apollonia, Movement offre una preview sabato 22 all’Audiodrome di Moncalieri (strada Mongina 9). In occasione del Superga Birthday Party, sale in cattedra Martin Buttrich, padre fondatore, insieme a Loco Dice, della Desolat, label seminale che ha saputo coniugare atmosfere scure, deep e tech-house. In oltre vent’anni, Buttrich ha saputo attraversare da protagonista tutte le fasi più importanti della musica elettronica, vantando una serie di remix prestigiosi, per nomi come Madonna, Fatboy Slim e Kelis.

Giovedì 27 ci si sposta al Centralino (via delle Rosine 16/a) per la serata Movement OFF che, in collaborazione con Shine on You, presenta Hanfry Martinez & Terence Terry. Martinez muove i primi passi da dj e promoter in quel di Tenerife, ben presto arrivano le ospitate nei club di Londra, Madrid, Berlino e nel 2013 il magazine Vicious lo nomina come «Best Spanish Artist» e «Best Deep House DJ». L’anno successivo entra nella scuderia dell’agency francese Lola ED. Con lui ci sarà Terence Terry, emerso dalla underground parigina, che vanta una serie di prestigiose residenze, tra cui “Afterparty Is Not A Crime” al Nouveau Casino e “Oui Now” al Djoon.

Non solo musica, spazio anche alla rassegna Movement Culture, che martedì 25approda al Politecnico (corso Duca degli Abruzzi 24), con un workshop dedicato a «Musica, tecnologie e creatività digitale».

Prima del gran finale di lunedì 31, Movement propone una serie di appuntamenti, nel weekend dal 28 al 30 ottobre, abbracciando diversi locali cittadini.

L’articolo originale da lastampa.it